Avventura, Cultura, Ecoturismo

Santorini, tra mondanità e antiche leggende

santorini-simbolo-grecia

Santorini è un’isola speciale, diversa dalle altre isole dell’arcipelago delle Cicladi, possiede un fascino tutto suo.

Santorini

Molte immagini della Grecia sono infatti scattate a Santorini, come se la rappresentasse. Case bianche e tetti blu delle chiese ortodosse, sono le tipiche immagini che troviamo sullo yogurt greco.

Quest’isola è la meta perfetta per chi ama la mondanità e il cibo locale, per chi vuole riempirsi gli occhi di tramonti, amanti dell’arte. Ma anche geologi curiosi, archeologi in cerca del passato, coppiette e famiglie.

Ognuno può trovare in Santorini la sua Isola

Santorini

Al nord si trovano le cittadine costruite a strapiombo sulla caldera, dove il blu del mare e il bianco delle case creano un contrasto tipicamente greco. Thira, Oia e Imerovigli sono assolutamente da vedere. Dalle vie principali, basta affacciarsi in qualsiasi punto per capire che qui, invece del mare, si preferisce la Jacuzzi sul terrazzo. Non avrete problemi a scegliere dove mangiare, ma sarete combattuti a scegliere il ristorante con la vista migliore. I dehors dei ristoranti sono uno più suggestivo dell’altro.

Santorini

Santorini non è famosa per le spiagge, essendo un’ isola di origine vulcanica, la sabbia è nerissima. Ma per chi volesse la vita di mare ci sono spiagge belle, lunghe e attrezzate nella zona del centro-sud.
Il centro dell’isola è famoso per i suoi vigneti, mentre il sud è davvero ricco di storia e vita rurale.

Un’isola dall’antico e misterioso passato

Santorini

Ad Akrotiri, negli anni ’50 sono stati trovati dei reperti di 3600 anni fa. Si ipotizza risalissero ad una delle prime civiltà minoiche, forse la prima civiltà europea. Un regno florido e molto evoluto, che viveva però sotto la minaccia di costanti terremoti. Un giorno infatti si rivelò tutta la potenza distruttiva del vulcano Thera. Un’ eruzione 12 volte più potente della bomba di Hiroshima, sorprese gli abitanti di Santorini con una tormenta di cenere. Il vulcano collassò e si inabissò portando con se i resti di questa civiltà, mentre onde di 30 metri si infrangevano su Creta.

Santorini

Per queste testimonianze, Santorini è tra quei posti in cui potrebbe nascondersi il mito di Atlantide. La leggenda, raccontata da Platone, narrava di questa civiltà evoluta, pacifica e molto ricca che viveva in armonia, ma che un giorno si dimenticò della propria umiltà scatenando l’ira degli Dei, che la distrussero nel giro di un giorno e una notte.

Oggi il vulcano giace a 18 metri sotto il livello del mare e presenta alcuni pozzi idrotermali da cui sgorga acqua calda ricca di minerali. L’ultima attività vulcanica è stata registrata nel 1950 ed è tutt’ora attivo.

Nonostante questo, Santorini resta una meta affascinante che si apprezza ogni giorno guardando i suoi tramonti sulla Cadera.

0 Comments
Share